NovitÓ

IMMAGINI CASUALI

Piscine di Vicenza

Piscine di Vicenza
Acqua e Benessere
Advertisement
Iperventilazione

Un espediente un tempo molto usato da chi pratica le immersioni in apnea per migliorare le proprie prestazioni è l'iperventilazione.

Questa manovra consiste nel respirare una quantità d'aria superiore al normale aumentando il volume di aria respirata e la frequenza degli atti respiratori. Conseguenza di questa manovra è il drastico abbassamento della concentrazione di anidride carbonica nel sangue, mentre rimane pressoché invariata la concentrazione di ossigeno. Dal momento che i recettori nervosi responsabili della sensazione di fame d'aria sono sensibili all'aumento di anidride carbonica e non alla diminuzione di ossigeno, l'iperventilazione ritarda il sopraggiungere dell'ipercapnia che in situazione normale, ovvero senza iperventilazione, ha luogo molto prima che il livello di ossigeno cali sotto valori pericolosi. Se l'iperventilazione è stata eccessiva, lo stato di ipossia sopraggiunge prima dell'ipercapnia determinando la perdita di conoscenza dell'apneista (sincope) che può ulteriormente aggravarsi con l'eventuale allagamento dei polmoni (cosiddetta sincope umida), tanto più grave se si verifica in acqua dolce o inquinata.

 

fonte: wikipedia  

 
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator
  • JoomlaWorks Simple Image Rotator